Spiagge imperdibili di Lanzarote

di Alessandra Ros

Alcune delle più belle spiagge delle isole Canarie si trovano proprio nell’isola di Lanzarote, un’isola vulcanica caratterizzata dal nero delle sue rocce e dal verde della vegetazione tipica dell’isola, costituita principalmente da piante grasse come aloe e cactus e dalle palme che rendono il paesaggio facilmente riconoscibile e tipicamente canario.

Quest’isola però, ha molto da offrire, come nell’entro terra, anche le sue coste presentano caratteristiche comuni alle altre isole dell’arcipelago, ma allo stesso tempo uniche mantenendo il tipico carattere lanzaroteño.

Ecco dunque le 5 spiagge imperdibili per chi visita l’isola di Lanzarote, talmente uniche che non saprete quale scegliere!

1. PLAYA DE PAPAGAYO

Situata sulla costa occidentale di Playa Blanca e appartenente al comune di Yaiza, questo litorale di 120m di lunghezza costituisce una delle spiagge più belle dell’isola, la finissima sabbia bianca e le acque particolarmente tranquille rendono questo luogo ideale per le famiglie e per gli amanti dello snorkeling, del nuoto e delle immersioni subacquee. Queste attività, che in altre zone dell’isola possono essere pericolose e in alcuni casi proibite a causa del forte vento e delle forti maree, si possono svolgere in tranquillità grazie alla sua posizione favorevole e riparata dal vento.

COME ARRIVARE?

Questa spiaggia fa parte della zona chiamata “Playa Blanca de Lanzarote” , infatti si trova a solo 15 minuti da questa zona turistica e si può raggiungere facilmente sia in bicicletta che in auto, passando attraverso il Parco Naturale. Passare per il parco ha il costo di 3€ che verranno utilizzati per la pulizia e la manutenzione della stessa cala.

playa papagayo lanzarote

2. PLAYA DE LA CERA

Questa piccola spiaggia dal nome curioso è il posto ideale per chi cerca tranquillità e acqua cristallina, si trova di fianco a Playa de Papagayo, e si raggiunge nello stesso modo, facendo entrambe parte della zona di Playa Blanca.

La particolarità di questa caleta è proprio la vicinanza con la spiaggia de Papagayo che permette agli amati delle passeggiate di spostarsi da un posto all’altro nella stessa giornata. Inoltre durante la bassa stagione potrete godere al massimo della vostra intimità visto che queste spiagge diventano praticamente deserte, potendo cosi approfittare di un paradiso esclusivo.

playa de la cera lanzarote

3. PLAYA DEL CALETÒN BLANCO

La Playa del Caletòn Blanco è situata nel nordest dell’isola di Lanzarote, appartiene al comune di Harìa ed è considerata una delle spiagge imperdibili di quest’isola.

Famosa per i suoi contrasti di colore e per la sua sabbia bianca e finissima, questa spiaggia è uno dei luoghi più amati dagli abitanti dell’isola e dai turisti.

Luogo ideale per terminare la giornata dopo aver visitato los Jameos, la Cuevas de los Verdes e il Mirador del Rio, può essere anche un’idea per passare un’intera giornata all’insegna della natura incontaminata. La sabbia bianca contrasta con le rocce vulcaniche del Vulcano della Corona, le stesse rocce che emergono sulla costa e creano delle barriere che separano l’imponente e irrequieto Oceano Atlantico da quelle calme e cristalline piscine naturali vicino la riva.

Qui possiamo trovare una biodiversità viva ed interessante da diverse specie marine come gamberi, granchi e ricci e uccelli migratori, che trovano in queste zone tranquille, un luogo dove nutrirsi e riposare.

COME ARRIVARE?

Dal piccolo paesino di Òrzola sono solo 3 minuti di auto, prendere la LZ-1 e proseguire in direzione di Arrecife, a circa un Kilometro e mezzo troverete la spiaggia del Caletòn Blanco.

spiagge di lanzarote

4.PLAYA EL GOLFO

Questa spiaggia di sabbia nera si trova nei pressi del famoso Lago Verde di Lanzarote, questo lago è uno dei rari casi di idro vulcanismo cioè : quando un’attività vulcanica avviene a livelli di bassa altitudine e da vita a baie e golfi come nel caso del Lago Verde.

Se state cercando l’essenza dell’isola di Lanzarote non potete perdervi questa spiaggia. I contrasti del blu profondo delle acque e le rocce nere che si estendono sotto forma di sabbia fino alla riva, ci trasportano in un paesaggio surreale ed incredibile.

Con un po’ di immaginazione, facendoci trasportare dal forte rumore delle onde infrangersi sulla costa, quasi ci sembra di rivedere quel momento che nel 1730 segnò per sempre la faccia di quest’isola trasformandola in quella che conosciamo come l’Isola del Fuoco. L’oceano impetuoso rende questa zona poco balneabile e più adatta a surfisti che bagnanti, ma vale comunque la pena visitarla per farsi travolgere da un’ondata di energia naturale.

COME ARRIVARE?

A soli 12 min di auto dal Parco Nazionale di Timanfaya, prendendo la LZ-2 dal parco di Timanfaya seguire in direzione Playa Blanca fino ad arrivare ad una rotonda, da li proseguire in direzione LZ-703 (alla sinistra) e a 900m sarete arrivati a destinazione.

lanzarote mare

5. PLAYA DE LAS CONCHAS

È la spiaggia principale della vicina isoletta della Graciosa. Questa spiaggia semi deserta è l’ideale per chi è amante del nudismo e invita grazie al poco vento a tuffarsi nelle sue acque cristalline.

Questo litorale è caratterizzato dalla presenza di moltissime conchiglie (da cui prende il nome) e dalla vista sugli isolotti di Montaña Clara e Allegranza.

COME ARRIVARE?

Dista 1h di cammino da Puerto de Caleta de Sebo e 20/30 minuti in bicicletta. Dato che l’isola non dispone di strade asfaltate, il modo migliore per raggiungerla è con l’utilizzo di un navigatore.

spiagge di lanzarote