Il primo museo subacqueo d’Europa è a Lanzarote

L’ isola di Lanzarote ospiterà il primo museo subacqueo d’Europa, progetto fortemente voluto dal Cabildo de Lanzarote e dal consiglio d’amministrazione dei centri d’arte e cultura dell’isola. Il progetto è nato dalla proposta dell’ eco-scultore britannico Jason DeCaires Taylor, già autore del Parco di Sculture sottomarino dell’isola caraibica di Granada e del Museo Subacqueo (MUSA) dell’ Isla de las Mujeres in Messico.

Il Museo Atlántico Lanzarote verrà realizzato lungo il litorale sud-orientale dell’isola, in un’area sottomarina vicina a Las Coloradas, nel comune di Yaiza. Si tratta di un’area che al momento non è tutelata da nessuna legge, che però, al riparo dalle fredde correnti della costa nord, offre le condizioni migliori per la realizzazione del Museo. Il fondale sabbioso e poco profodo, il sostrato praticamente piatto, la trasparenza e caratteritiche qualitative dell’acqua, sono stati fattori determinanti per la scelta dell’area.

LANZAROTE MUSEO SUBAQUEO

Il Museo verrà costruito con materiali innocui per l’ambiente, ed inoltre, secondo gli studi di DeCaires Taylor, la disposizione che avranno le infrastrutture, favoriranno lo sviluppo di flora e fauna, come è già accaduto nei precedenti lavori dello scultore. In particolare, nel Museo messicano, i coralli sono cresciuti di un 12% dal 2009 (data di apertura del Parco) al 2013, mentre crostacei, molluschi, pesci ed alghe sono aumentati di un 59%. Le sculture di DeCaires Taylor – tutte con superficie a PH neutro e non dannose per l’ambiente – verranno poste ad una profondità tra i 12 ed i 15 metri, per permetterne la visione ai subacquei di ogni livello, ma anche per far sì che – con determinate condizioni metereologiche – siano visibili durante il giorno anche dalla superficie.

Il 2% degli introiti generati dal Museo sarà destinato alla ricerca e sviluppo delle specie e dei fondali marini dell’isola.