La Graciosa un posto dove il tempo sembra fermarsi

Alessandra Ros

 

Come sappiamo le Isole Canarie sono sette, oltre a Lanzarote abbiamo: Gran Canaria,Tenerife, Fuerteventura, La Palma, La Gomera e El Hirro, ma se ci trovimo a nord-ovest dell’Isola di Lazarote possiamo chiaramnete vedere all’orizzonte un’altra isoletta far capolino, l’Isola della Graciosa.

La Graciosa situata al nord-est di Lanzarote è la più grande e l’unica abitata dell’arcipelago chiamato “Chinijo” costituito da ciunque isolotti che costituiscono El Parque Natural del Archipèlago de Chinijo (municipio di Teguise).

L’ideale per una gita fuori porta

Specialmente noi Italiani, provenienti da un paese ricco di cultura, storia e borghi incantevoli, abbiamo nel nostro DNA la così detta “gita fuori porta”, ma c’è da ammettere che quando si vive in un’isola il “Fuori porta” potrebbe essere complicato.

Fortunatamente le Isole Canarie soddisfano anche questo lato, infatti a solo a 20 minuti in barca da Lanzarote, troviamo quest’isola ammaliante chiamata La Graciosa.

Se hai bisogno di staccare dalla routine e ritornare in contatto con te stesso, la Graciosa fa al caso tuo. Questa isoletta non è strutturata per un turismo di massa, al contrario, è per pochi intenditori, per turisti sensibili e viaggiatori amanti della natura, un luogo dove ci si può dimenticare di mettersi le scarpe, letteralmente, visto che è uno dei pochi posti restanti in Europa dove le strade non sono asfaltate.

Si può raggiungere facilmente da Puerto de Òrzola prendendo un traghetto che parte approssimatamente ogni 30 minuti.

La Graciosa ha una superficie inferiore i 30Km² quindi se siete amanti delle lunghe camminate si può girare a piedi anche se è consigliabile noleggiare una bici in modo tale da immergersi completamente nei suoi paesaggi e perché no, farsi trasportare da quello spirito avventuriero di chi solitamente la visita.

I prezzi del noleggio bici girano intorno gli 8 e i 10 euro e si può noleggiare direttamente all’arrivo a Puerto de Caleta de Sebo. Si consiglia durante l’alta stagione di prenotarle con anticipo direttamente da Lanzatote.

isola la graciosa

Cosa visitare nell’isola “segreta” di Lanzarote?

Puerto de Caleta de Sebo : Questo porto oltre ad essere uno dei rari centri urbani dell’isola insieme al paese di Pedro Barba è anche l’unica porta d’accesso per l’isola.

Qui è concentrata tutta l’offerta di alloggio, che varia da piccoli bed&breakfast, case vacanze e addirittura una zona camping che offre docce e bagni.È preferibile prenotare con un po’ di anticipo specialmente nei periodi festivi e fine settimana.

Playa de las Conchas: Una spiaggia vergine lunga 600 metri, dista 1h di cammino da Puerto de Caleta de Sebo e 20/30 minuti in bicicletta. È un posto perfetto per rilassarsi leggendo un libro o semplicemente ammirando il panorama, infatti dalla costa di questa spiaggia si può vedere le due vicine isole disabitate di Montaña Clara e Alegranza, l’acqua cristallina e la brezza marina faranno dimenticare di tutti i problemi.

Attenzione! Non dimenticatevi di dove siete, cioè in una piccolissima isola dell’Oceano Atlantico, è importantissimo dunque fare molta attenzione non solo alle onde in caso di mare mosso, ma alle forti correnti presenti anche quando l’acqua sembra cama;

Playa Montaña Amarilla: ad un’ora di cammino dalla capitale e una mezzoretta in bicicletta è considerata la miglior spiaggia dell’isola della Graciosa, questo pezzo di costa prende il dome dalla vicina montagna che con il suo colore giallo ocra vivo, crea un contrasto mozzafiato con l’azzurro dell’acqua. Qui il vento non arriva, e la marea calma e cristallina permette di tuffarci come in una piscina tropicale senza temere troppo delle correnti.

Questa piccola costa anticamente veniva utilizzata anche come secondo porto, quando a Puerto de Caleta de Sebo il vento non permetteva di approdare, oggi molti bagnati approfittano della sua tranquillità per fare nudismo.

Museo Cinijo: Situato a Puerto de caleta de sebo, questo piccolo museo di sale racconta la staria dell’arcipelago Cinijo, delle sue diversità di fauna marina, delle coltivazioni de aloe vera e delle saline dai tempi dell’antica grecia e dei personaggi illusti che sono passati di li da Cristobál Colon a Gandhi. È sicuramente un luogo interessante per approfondire le conoscenze sul luogo.

la graciosa lanzarote

Come vestirsi…

È sicuramente indispensabile il costume da bagno e uno zaino per poter girare in piene comodità. Scarpe comode e acqua in quantità, l’isola come detto in precedenza non è abituata ad un turismo di massa quindi i supermercati e ristoranti (qui i migliori secondo tripadvisor www.tripadvisor.es/Restaurants-g1190272-Isla_de_Graciosa_Canary_Islands) si trovano prevalentemente nelle zone urbanizzate. Cappello,telo mare e ovviamente protezione solare visto che la maggior parte del tempo vi sposterete camminando o in bicicletta.

C’è un’isola che non c’è per ogni bambino, e sono tutte differenti

(Peter Pan)