I sette comuni di Lanzarote

L’isola di Lanzarote è divisa in sette comuni principali: Haría, Tías, Yaiza, Arrecife, Teguise, San Bartolomé e Tinajo. Ognuno di questi comuni, essendo vicino alla costa dell’isola, nasconde e custodisce un fascino particolare e alcuni tesori perciò, per chi ne avesse la possibilità, noleggiare un’auto e fare un giro dell’isola visitando tutti e sette i comuni di Lanzarote è la scelta migliore.

Haría

Il comune di Haría, situato nella parte settentrionale di Lanzarote, tra montagne e spiagge di eccezionale bellezza, è uno dei punti da cui è possibile ammirare uno dei panorami migliori dell’isola. Infatti, situandovi sul Mirador del Rio potrete ammirare le vicinissime isole e isolette dell’arcipelago Chinijo, la Isla Graciosa e la Isla de Monataña Clara, oltre che il paesaggio marino sconfinato davanti ai vostri occhi.

comuni

Haría, oltre ad essere uno dei punti panoramici migliori dell’isola di Lanzarote, è anche la parte più verdeggiante dell’isola per via della sua posizione (a nord si verificano lievi piogge durante il periodo autunnale e invernale) e a causa di una antica tradizione che invitava gli abitanti a piantare una palma ogni volta che nasceva un bambino.

Inoltre, sempre a livello folkloristico, per via della forma della città, simile a una strega a cavallo, Haría è stata in passato associata più volte alla stregoneria. Il centro città di Haría è tranquillo e caratterizzato da case e casette basse, dal colore bianco e che risaltano in contrasto con il colore verde e scuro delle montagne vulcaniche retrostanti. Spostandosi poi sulla costa, è possibile giungere fino a Orzola, un piccolissimo porto di pescatori dal quale è possibile imbarcarsi per un’escursione a la isola de La Graciosa.

Una delle spiagge più belle di Lanzarote si trova vicino al comune di Haría, la spiaggia del Caleton Blanco, e – proseguendo per la costa – si arriva sino alle cavità, grotte e cunicoli lavici di Jameos del Agua e Cueva de los Verdes. Queste due attrazioni, famose per essere dimora e rifugio di una specie particolare di granchi, i granchi albini, in passato venivano scelte dagli abitanti originari dell’isola come nascondiglio per non essere catturati dai conquistatori europei o per scampare dalle razzie dei pirati. Infine, spostandosi sulla punta nord estrema dell’isola, è possibile incontrare le città di Guatiza, Mala, Punta Mujeres e Arrieta, particolarmente amate dai turisti per affittare case vacanze.

Tías

Il principale punto turistico e d’attrazione del comune di Tías è Puerto del Carmen, ossia il più grande villaggio e agglomerato turistico di Lanzarote.

Il centro storico di Puerto del Carmen offre ai suoi abitanti e turisti una serie di negozi, il porto, bar, ristoranti e pescherie di ogni genere; mentre, allontanandosi dal centro è possibile accedere ad un famoso centro commerciale e ad alcuni locali notturni particolarmente famosi. Puerto del Carmen, per via delle sue attrazioni turistiche, è forse la zona meno tranquilla dell’isola di Lanzarote ma quella giusta se vorrete gustare un’ottima cucina, internazionale e locale, e se siete alla ricerca di un soggiorno dinamico e pieno di attività diverse.

La zona più esclusiva di Tías è Puerto Calero, vicino a Puerto del Carmen, sede anche di un museo marittimo e presso cui è possibile prendere parte ad alcune attività come battute di pesca, andare in mare aperto all’interno di un sottomarino o noleggiare un catamarano e ed effettuare un’escursione di un giorno.

Yaiza

Il comune di Yaiza viene scelto dai turisti e visitatori di Lanzarote soprattutto per la sua vicinanza al Parco Nazionale di Timanfaya che, situato nella parte meridionale di Lanzarote, è certamente una delle attrazioni più spettacolari in tutta l’isola, ospita le famose località del Parque Natural Los Volcanes, Montañas de Fuego e Islote de Halcones.

comuni

Nella parte occidentale del comune di Yaiza è situato il piccolo villaggio di pescatori di El Golfo, scelto da moltissimi locali e turisti per l’ottimo cibo e i ristoranti situati a pochi metri dal mare e presso i quali è possibile gustare pesce freschissimo di giornata. Proseguendo poi verso il sentiero costiero, è possibile giungere fino alla Laguna Verde, un cratere vulcanico pieno d’acqua molto salata e che, per via delle alghe presenti nello specchio d’acqua, dona un colore verde intenso a questa laguna che si staglia in contrasto con il nero delle rocce vulcaniche circostanti. Sempre non lontano da El Golfo, si trovano anche le saline più grandi dell’isola, situate nella laguna del Janubio, e alcune grotte nella località di Los Hervideros.

Le spiagge più belle del comune di Yaiza sono quelle della zona di Playa Blanca, la parte dell’isola di Lanzarote più vicina a Fuerteventura e un’altra importante meta turistica dell’isola, e la spiaggia del Papagayo.

Arrecife

Arrecife, oltre ad essere il comune più grande di Lanzarote, è anche la capitale dell’isola: vibrante, ricca di cultura, storia e situata anch’essa all’interno di un panorama e un ambiente vulcanico. Arrecife è anche la città più portuale e industriale dell’isola, oltre che quella maggiormente residenziale.

Il centro città è caratterizzato da numerosi ristoranti, bar e negozi di varia natura e la strada più trafficata del centro è la Calle Real, alla fine della quale potrete giungere alla spiaggia de El Reducto e passeggiare fino alla laguna di San Gines per visitare la chiesa di San Gines, sicuramente una delle più antiche e affascinanti dell’isola e che, eretta in onore del santo patrono dell’isola, ospita una statua di San Gines intagliata a Cuba. Alcuni castelli e roccaforti interessanti di Arrecife sono il Castillo de San José e il Castillo de San Gabriel. Il Castillo de San José, costruito dagli abitanti dell’isola per difendersi dagli attacchi dei pirati durante il diciottesimo secolo, è oggi sede del Museo D’Arte Contemporanea che ospita alcune delle opere d’arte più importanti di Lanzarote e delle Canarie e di artisti come Gerardo Rueda, Rivera e Manrique Mirò.

Teguise

Teguise, comune di Lanzarote situato nella parte centro nord dell’isola, ha un’estensione piuttosto ampia perché va da una costa all’altra dell’isola e in passato la città di Teguise era stata eletta la capitale di Lanzarote. Il patrimonio storico-culturale di Teguise è alto e molti turisti si recano in questa parte dell’isola proprio per godere delle bellezze naturali, delle spiagge circostanti e anche per immergersi nella cultura antica di cinquecento anni. Il centro di Teguise, ogni domenica, ospita un mercato principalmente indirizzato all’acquisto di souvenir e ricordini dell’isola ma anche prodotti tipici gastronomici. Alcuni importanti edifici storici di Teguise sono: Nuestra Señora de Guadalupe, costruita nella prima metà del sedicesimo secolo e situata all’interno della Plaza San Miguel, è un importante esempio di mescolanza di stili architettonici e affascinante edificio per via della cava rossa con cui è costruita; il Castillo de Santa Barbara e, infine, il Palazzo Spinola, restaurato dall’artista locale Cesar Manrique nel 1970.

comuni

Sulla costa ovest ma sempre appartenente al comune di Teguise, potrete visitare Famara, tappa obbligatoria per i visitatori di Lanzarote, e sede di una spiaggia incantevole lunga oltre cinque chilometri e ricca di scogliere alte anche più di 500 metri. La spiaggia di Famara è meta di surfisti e kite surfers e, in particolare, San Juan (sull’altro lato di Famara) è stato spesso luogo di campionati di surf.

Dalla parte opposta, sulla costa est del comune di Teguise si trova invece un’altra importante area turistica con alberghi, hotel, negozi, ristoranti e bar di ogni genere.

San Bartolomé

Il comune di San Bartolomé, situato vicino alla capitale di Arrecife e vicino al Parco Naturale de Timanfaya, è uno dei comuni più piccoli dell’isola di Lanzarote e anche abbastanza residenziale e industriale. Le attrazioni di San Bartolomé non sono molte ma, per gli amanti del vino, questo comune merita una visita per via delle sue “bodegas” di vino situate soprattutto lungo la strada per il Monumento al Campesino e a La Geria.

Tinajo

Il comune di Tinajo si trova sulla costa ovest dell’isola e non lontano dalla città di Teguise. Tinajo è famosa soprattutto per una delle feste locali che si celebra a settembre e che celebra la raccolta dei prodotti agricoli durante la quale tutti i residenti giungono a piedi da ogni parte dell’isola sino alla Chiesa de Los Dolores per rendere grazie. Questa passeggiata-pellegrinaggio dura un solo giorno ma le celebrazioni vengono portate avanti anche per un paio di settimane.

Prevalentemente agricolo, il comune di Tinajo è caratterizzato da piccoli villaggi e agglomerati urbani che, scendendo verso la cittadina de La Santa, vi daranno modo di apprezzare un ottimo panorama e di svolgere alcune attività all’aria aperta come jogging e ciclismo. Infatti, uno dei centri sportivi più importanti dell’isola si trova nel comune di Tinajo. Oltre al Parco Naturale de Timanfaya, diviso con il comune di Yaiza, la città di Tinajo è sede anche dell’eremo di Nuestra Señora de Los Dolores o Nuestra Señora de Los Volcanes, ossia un’immagine della Vergine Maria particolarmente venerata in questa parte dell’isola di Lanzarote.